IL CORPO ANTENNA

Il corpo è un’antenna, lo ribadisco in ogni occasione; ed in quanto tale è intimamente connesso con la Natura. Ne avverte i ritmi, ne segue i flussi, obbedisce alle sue leggi. Si adatta ai cambiamenti climatici ed energetici, continuamente e, per farlo, mette in funzione tutte le sue risorse omeostatiche. Anzi, andando oltre al concetto di connessione, non rischio di essere smentita se affermo che il corpo è Natura.

PRIMAVERA E MOVIMENTO

Dalla Natura il corpo trova gli strumenti e le risorse per compiere al meglio questo lavoro ciclopico e l’alimentazione ‘dovrebbe’ essere la più importante fonte di ricarica energetica del corpo (e non solo). ‘Dovrebbe’ perchè oggi non è più così e le cause sono tanto note quanto non affrontabili in questa sede. In ogni caso, attraverso una corretta scelta alimentare, è possibile imprimere alla nostra struttura energetica, tutte le informazioni e gli stimoli necessari per sintonizzarci facilmente con il cosmo. Se d’inverno queste energie si ritirano in loro stesse, in primavera tutto rifiorisce e si esprimono le energie maturate lentamente durate l’inverno. Il corpo antenna avverte tutto ciò e risponde con vivacità rinnovata; sente il bisogno di muoversi. Si tratta in primo luogo di un movimento interiore che non sempre viene assecondato dall’esterno. Questa incongruenza può creare una certa affaticabilità, irritabilità, insofferenza: è la fatica spesa a sintonizzare pulsioni intellettuali, emotive interiori con le azioni esterne.

IL FEGATO E LA SUA ATTIVITA’ – DEPURAZIONE

Nella medicina cinese la primavera rappresenta la fase di passaggio dallo yin invernale allo yang estivo e l’organo che più sostiene questo transito è il fegato: responsabile del libero fluire delle energie del corpo, è particolarmente attivo in questa stagione ed ha, quindi, necessità di essere sostenuto. Un fegato in disequilibrio manifesta alcuni sintomi tipici: irriitabilità, gonfiore, ritenzione dei liquidi, talvolta vertigini a seguito di sbalzi di pressione e difficoltà digestive. Le funzioni di depurazione e smaltimento delle tossine del fegato sono particolarmente attive in primavera. Ciò è noto anche nella cultura occidentale.

LE RISPOSTE DALLA NATURA PER DEPURARE E DRENARE

tarassaco_fotoSolo osservando la natura e tutti i prodotti che spontaneamente offre in questa stagione, ci rendiamo conto di quanto siano importanti in questo periodo dell’anno più che in altri, la depurazione e il drenaggio. Ottime allora le verdure verdi fresche ricche di clorofilla: il tarassaco in particolar modo, per le sue proprietà depurative note anche nella fitoterapia occidentale. Bene anche carciofi, cardi ed asparagi, che favoriscono lo smaltimento delle tossine e il transito intestinale. In linea generale ricordiamoci che il corpo sta impegnando gran parte della sua energia nel risveglio post inverno; un’alimentazione leggera, ricca di nutrienti semplici da digerire e veloci da trasformare in energia spendibile, aiuterà ciascuno di noi in questo passaggio.

Una grossa mano ce la possono dare alcune delle nostre acque vibrazionali:

pancia

DETOX, che favorisce proprio lo smaltimento delle tossine, agisce sul gonfiore addominale

BODY FLOW, che agevola il drenaggio del linfedema

Leggi le loro funzioni e abbinale ad uno stile di vita corretto, che utilizzi un’alimentazione naturale, a base di prodotti di stagione e una costante attività fisica aerobica. Proprio perchè la primavera è la stagione del movimento (energetico, emozionale e fisico), ciò che porta maggiormente disequilibrio al nostro corpo è proprio la stasi. Bloccare l’impulso alla vitalità, così manifesta in questi giorni, sia fisica che intellettuale, ci fa proprio male! Via libera alle azioni, alle idee, alla creatività, allora!

La redazione
Barbara Moschetti